Obiettivi del progetto e attività principali

L’obiettivo del progetto consiste nel realizzare interventi miranti allo sviluppo rurale dei territori nei quali la coltura del castagno costituisce uno degli elementi trainanti delle produzioni locali.

In una logica di scambio di informazioni e nell’ottica di superare le diversità culturali e colturali riguardo al castagno, si mira alla valorizzazione integrata della risorsa castagno, alla promozione e valorizzazione dei prodotti della filiera del castagno, all’accrescimento dell’informazione dei prodotti castanicoli in relazione al territorio attraverso la creazione di un logo o marchio comune, al recupero dei castagneti da frutto, incentivando la cura delle patologie del castagno.

Diverse, pertanto, sono le attività che ci si prefigge di promuovere e realizzare; particolare interesse viene attribuito allo sviluppo della Strada Europea del Castagno, quale rete di territori intesa come strumento che colleghi diverse strade a livello europeo.

Tale Strada si propone di rivalutare il patrimonio castanicolo che è comune ai territori dei partner:
il castagno non viene valutato solo come albero da frutto o ceduo, cioè da un punto di vista esclusivamente produttivo, ma come albero che possiede un valore altrettanto importante, biologico, nell’equilibrio dell’ecosistema del paesaggio del castagno, simbolico, per la sua connessione con l’attività umana ed estetico, per la sua morfologia ed imponenza.

All’interno della Strada Europea del Castagno, ci si propone di includere diverse strade tematiche in modo da valorizzare e promuovere, oltre ai prodotti castanicoli, anche altri prodotti della montagna.

Nell’ottica della valorizzazione e promozione dei prodotti castanicoli, s’intendono avviare degli studi volti a dare un’immagine diversa ai prodotti stessi, per dar loro maggiore riconoscibilità. Per fare ciò non è da sottovalutare l’importanza di individuare trattamenti innovativi da praticare sui prodotti al fine di accrescere la loro conservazione nel tempo e di individuare una migliore modalità di confezionamento.

Altra azione che ci si propone di realizzare riguarda uno studio approfondito per l’aggiornamento del catasto delle aree castanicole coinvolte nel progetto affinché si abbia un’idea chiara e definita del territorio sul quale s’intende operare.

Beneficiari del progetto sono le Associazioni di Produttori locali, le aziende e le cooperative agricole, le aziende del settore turistico